Copiato!

Alfabeto runico

L'alfabeto runico è un insieme di simboli (rune) per scrivere antichi tedeschi. Tipo — scrittura vocale consonantica, tutte le vocali sono scritte esplicitamente. La stessa parola «runes» è associata alla root run, che significa «mistero». Forse, a questi segni sono state date alcune proprietà mistiche. La direzione della lettera da sinistra a destra, anche se ci sono anche le iscrizioni in cui va «serpente» — cambia in ogni riga successiva (bustfedon). In questo caso, vengono applicati i simboli da destra a sinistra.

Con l'avvento del cristianesimo, l'alfabeto runico fu soppiantato latino. In Islanda e in Groenlandia, era in corso fino ai secoli X-XIII, nel territorio della moderna Danimarca, Svezia e Norvegia fino al XII secolo. Fino al XIX secolo nella provincia svedese di Dalarna.

Ad oggi sono stati trovati circa 5000 monumenti di scrittura runica. I più antichi appartengono al I secolo. Il contenuto delle iscrizioni è diverso (facendo appello agli dei, elogiando i vichinghi che sono tornati dalla campagna), ma più spesso sono memoriali. Esistono diverse versioni dell'origine delle rune. La teoria più popolare è che l'alfabeto runico provenisse da una delle varianti del nord etrusco. Forse influenzato e ohamico.

L'alfabeto runico si differenzia dagli altri in un ordine speciale di lettere. Si chiama futark — nelle prime sei lettere. Le rune germaniche si sono diffuse tra le altre nazioni. Per esempio, il futark divenne la base per l'alfabeto runico anglosassone.

Le rune hanno una forma angolare specifica. Probabilmente, questo è dovuto al fatto che sono stati scolpiti su pietra, metallo, ossa o legno. Le lettere dell'antico alfabeto turco, per un'iscrizione simile, sono anche chiamate rune.