Copiato!

Katakana 30A0—30FF

  • Numero di caratteri: 96
  • Tipo: sillabario
  • Le lingue: giapponese, okinawa, ainu, palaun
  • Paesi: Perù, Corea del nord, Giappone, Guam, Taiwan, Corea del Sud

Katakana (Yap. 片 仮 名, Yap. カ タ カ ナ) è uno dei due, insieme a hiragana, le forme grafiche dell'alfabeto sillabico giapponese — kana. Per katakana sono caratterizzati da brevi linee rette e angoli acuti. L'uso moderno si riduce principalmente alla registrazione di parole di origine non giapponese. È comune usare il katakana per registrare nomi di animali e piante e anche come dispositivo stilistico nelle opere d'arte.

Fino al 1946, il katakana veniva usato per registrare gli ocurigani (dopo la riforma iniziarono a creare l'hiragana). Oggi, katakana è registrato parole prese in prestito, adattate alla fonetica giapponese.

Le regole elencate di seguito coprono fondamentalmente tutti i casi reali di trascrizione e consentono, con una certa abilità, di tradurre qualsiasi record con l'alfabeto di katakana, che si basa sul vocabolario inglese (europeo).

Il testo è disponibile anche nelle seguenti lingue: Русский; English; Deutsch; Español;